Cucina gioiello a Copenaghen

Cucina gioiello a Copenaghen

Nel corso dei lavori di risanamento della sua casa a Copenaghen l'architetto Jeppe Dueholm ha dimostrato grande sensibilità e gusto. È stato infatti in grado di conservare l'anima del vecchio edificio conferendogli allo stesso tempo una nuova vita, non da ultimo con una cucina speciale in grado di fondersi alla perfezione con l'ambiente grazie al suo minimalismo scandinavo abbinato a una grande sostenibilità.

 

Quando gli architetti costruiscono per se stessi di solito ci mettono molto impegno. Anche Jeppe Dueholm ha preso in considerazione ogni dettaglio prima di intraprendere la ristrutturazione della sua casa di città a Copenaghen. Qui infatti doveva sorgere una casa speciale per lui e per la sua famiglia. L'edificio stesso è fuori dal comune: è una delle case del quartiere Kartoffelrækkerne ("orto di patate"), costruita alla fine del XIX secolo per i lavoratori di Copenaghen. Oggi le graziose villette a schiera a due piani sono tra gli immobili residenziali più amati della città. Non c'è da stupirsi dato che il quartiere del centro città si trova a pochi passi dal giardino botanico di Copenaghen e vicino a uno dei tre laghi cittadini.

Per Dueholm era molto importante conservare questo flair straordinario: "Era estremamente importante usare materiali naturali, durevoli e sostenibili come base per la ristrutturazione della nostra casa di città. Aspiravamo a realizzare delle aggiunte che si integrassero con la massima naturalezza nella facciata di mattoni e travi di legno di 150 anni fa". Questa ambizione risulta particolarmente evidente nella cucina senza tempo, ma molto moderna, progettata da Nordiska Kök per la famiglia ed equipaggiata con un sistema di aspirazione per piano cottura BORA Pure.

 

Nel suo piccolo è davvero grande

Il design delle facciate in legno in cucina, per esempio, si ispira al rivestimento in mattoni della facciata dell'edificio. Anche i pensili sopra il lavandino ricordano le case del quartiere di Kartoffelrækkerne: proprio come queste i pensili hanno tutti la stessa forma e le stesse dimensioni, sono i dettagli a fare la differenza. Anche per la cucina lo spazio disponibile nella stretta casa di città è piuttosto ridotto. Eppure l'ambiente non sembra affatto angusto o affollato. Ciò è reso possibile dal design scandinavo dalle linee chiare e minimaliste e dall'aspiratore per piano cottura BORA Pure.

Nonostante la limitazione spaziale un piano di cottura di dimensioni extra grosse è stato posizionato nel piano di lavoro in acciaio inossidabile con quattro zone cottura e un aspiratore per piano cottura. Il montaggio a filo piano della superficie di cottura le consente di fondersi visivamente con il piano di lavoro. La ridotta altezza di montaggio dell'intero sistema di aspirazione assicura inoltre un ampio spazio di stivaggio nel mobile da incasso per gli utensili da cucina. Grazie poi all'aspiratore verso il basso anche all'altezza della testa rimane maggiore spazio di stivaggio nei pensili. I vapori e gli odori di cottura sono efficacemente aspirati verso il basso. Tutta questa funzionalità è racchiusa in un design premiato: in BORA Pure i comandi e l'illuminazione sono praticamente invisibili in modalità stand-by e sono limitati all'essenziale anche durante il funzionamento. Un look estremamente minimalista che si abbina perfettamente alla cucina della casa di città di Copenaghen.

Informazioni

Design della cucina: Nordiska Kök, www.nordiskakok.se

BORA Pure piano cottura a induzione con aspiratore per piano cottura integrato

Foto: Andrea Papini

BORA INSIDE

BORA INSIDE