CUCINA DA SOGNO NELLA MECCA

CUCINA DA SOGNO NELLA MECCA

DELLA MODERNITÀ: DESIGN DEGLI INTERNI E DELLA CUCINA NELLO SPIRITO DELLE LEGGENDE DEL BAUHAUS IN UNA RESIDENZA CITTADINA AMPIAMENTE RISTRUTTURATA A BRNO

Chi visita Brno parte per un viaggio verso le radici della modernità. Innumerevoli capolavori architettonici degli ultimi 100 anni abbelliscono il paesaggio urbano. Brno, la seconda città della Repubblica Ceca per grandezza, è diventata un punto d'attrazione per tutti gli appassionati di architettura. L'edificio più famoso della città è la Villa Tugendhat realizzata nel 1930 dal famoso architetto della Bauhaus Ludwig Mies van der Rohe. Nelle vicinanze della celebre villa privata, oggi adibita a museo, si trova questo appartamento in un rappresentativo edificio in stile neorinascimentale che, come qualche anno prima la villa Tugendhat, è stato anch'esso di recente ampiamente ristrutturato. 

Proprio nello spirito dell'onnipresente architettura moderna di Brno i progettisti di interni hanno realizzato un ambiente funzionale e dalle linee chiare con una cucina bianca dal design snello e con un sistema BORA Professional 2.0 composto da piani cottura e aspirazione vapori. Se BORA fosse già esistita ai suoi tempi Mies van der Rohe l'avrebbe probabilmente integrata nei suoi progetti. Grazie alla sua funzionalità e alla sua estetica minimalista un piano cottura BORA con aspiratore rispecchia alla perfezione la sua nota formula per una buona architettura "il meno è più". Klara Nováková dello studio Le Bon, che si è occupata del design degli interni dell'appartamento della residenza cittadina restaurata, afferma con sicurezza: BORA Professional 2.0 è in grado di soddisfare anche gli utenti più esigenti." Per questo le cucine Le Bon fanno ricorso di frequente ai sistemi BORA. 

Inoltre BORA assicura anche un'incredibile libertà di progettazione. L'aspirazione vapori verso il basso si integra ovunque a perfezione senza interferire con il design dell'ambiente. Proprio per le zone giorno, moderne e aperte come quelle realizzate in questo ambiente, ciò rappresenta un enorme vantaggio. Gli arredatori di interni di Le Bon hanno potuto scegliere liberamente dove posizionare la zona di cottura. La scelta è caduta su una cucina ad isola lunga posta al centro della stanza. Lo chef può così tenere sott'occhio l'intero ambiente e, preparando le pietanze, può addirittura conversare con gli ospiti seduti a tavola o sul divano nella zona giorno dato che l'aspirazione vapori verso il basso è molto silenziosa. 

L'arredamento degli interni è in netto contrasto rispetto allo stile architettonico storicizzante del caseggiato edificato dall'architetto di Brno F. A. Dvořák tra il 1885 e il 1888. Del rinnovamento si è occupato lo studio di architettura Arch77 specializzato nella delicata ricostruzione di monumenti e di edifici sacri. L'obiettivo della ristrutturazione del caseggiato Dvořák era quello di conservare lo straordinario valore storico dell'edificio adattandolo contemporaneamente agli standard abitativi attuali. Per questo motivo tutti i 17 appartamenti di proprietà in vendita sono stati realizzati dal committente con arredi di primissima qualità come pavimenti in quercia massiccia e in pietra naturale solidificata. 

L'auspicato dialogo tra le epoche è quindi esemplificato con un elemento progettistico attraverso tutte le unità abitative. Le finestre e le porte interne ristrutturate in stile neorinascimentale, in combinazione con i pavimenti in parquet tradizionali, creano un'atmosfera apparentemente antica che viene riportata al presente soprattutto grazie alla cucina bianca in stile purista con un discreto piano di lavoro in vetro speciale e con il sistema di aspirazione per piano cottura BORA.

Studio d'architettura: Arch77, www.arch77.cz

Studio per la progettazione d'interni: LeBon Design, www.lebon.cz 

BORA Professional 2.0, piano cottura a induzione "FULL", aspiratore per piano cottura, griglia Teppanyaki in acciaio inox 

Foto: Le Bon

BORA INSIDE

BORA INSIDE