BORA_Landingpage_Oss_meets_Ondra_L.jpg BORA_Landingpage_Oss_meets_Ondra_P.jpg

Il ciclista professionista Daniel Oss di BORA – hansgrohe incontra il leggendario arrampicatore Adam Ondra

Il meglio di due mondi: combinati nel ciclismo, nell'arrampicata e nella cucina

Da BORA non viviamo solo la passione per i nostri prodotti e per il ciclismo, ma abbiamo anche una particolare predilezione per le sfide straordinarie. Quando due grandi personaggi dei loro rispettivi sport, Daniel Oss, ciclista professionista italiano della nostra squadra BORA - hansgrohe e il leggendario arrampicatore ceco Adam Ondra si scambiano gli sport succede proprio questo: una sfida molto speciale, sulla bici e sulla roccia, oltre a tante conversazioni stimolanti più tardi, mentre si cucina.

2___Oss_PortraitP7200021_Ralph_Scherzer.jpg

Daniel Oss: ciclista professionista con un debole per le cose fuori dagli schemi

Daniel Oss è entrato a far parte della squadra BORA - hansgrohe nel 2018 come amico ed ex compagno di squadra di Peter Sagan. L'atleta italiano 33enne dal fisico imponente e originario del lago di Garda è sempre pronto a divertirsi, il suo buon umore è contagioso ed è un grandissimo team player. Daniel ama il ciclismo fin dall'infanzia, anche se questo sport non veniva praticato in famiglia. Daniel però è una persona con idee proprie e molti interessi, ama la musica, suona il basso, è un uomo profondo e creativo che guarda anche oltre i confini della vita quotidiana di uno sportivo professionista. I suoi video creativi e divertenti sono molto popolari nel mondo del ciclismo. Anche durante gli allenamenti Daniel ama aprire nuovi orizzonti, intrattenendo con i suoi progetti come "Just Ride" con il quale vuole dimostrare ai fan il suo amore per il ciclismo e famigliarizzarli con la cultura ciclistica italiana.

 

Nella squadra Daniel Oss ha il ruolo di "luogotenente" per il tre volte campione del mondo e rock star del ciclismo Peter Sagan. In tutte le gare importanti sostiene il suo capitano con la sua esperienza e la sua energia. È specializzato nelle gare classica monumento di un giorno, come la Milano-Sanremo, il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix.

 

La regione d'origine di Daniel sul lago di Garda è una meta molto popolare tra gli arrampicatori, eppure lui non ha mai avuto l'opportunità di praticare questo sport. Essendo però una persona sempre aperta alle novità, Daniel non ha avuto bisogno di una gran opera di convinzione per incontrare la leggenda dell'arrampicata Adam Ondra e per conversare con lui sullo sport e sulla vita, ma anche sul buon cibo e sulle cose piacevoli della vita.

3__DSC02432_by_Bernardo_Gimenez.JPG

Adam Ondra - un genio dell'arrampicata molto normale

Adam Ondra è considerato come l'arrampicatore più straordinario della sua generazione. Nessuno è in grado di combinare le diverse sfaccettature dello sport dell'arrampicata come lui. Questo lo rende anche uno dei favoriti e la più grande speranza della Repubblica Ceca per le Olimpiadi estive del 2021 a Tokyo. Ondra detiene già un totale di 4 titoli mondiali, 19 titoli di campione del mondo, 19 vittorie in Coppa del Mondo e 4 vittorie assolute in Coppa del Mondo nelle discipline capocordata e bouldering; attualmente si sta meticolosamente preparando per il grande colpo di Tokyo perché finora il suo sport non era ancora considerato disciplina olimpica. Può anche vantare numerose prime ascensioni e i sentieri più difficili del mondo. Adam ha anche un'ampia gamma di interessi, ha studiato economia, è poliglotta e parla ben sei lingue. Tanto spettacolare è durante le arrampicate, quanto spettacolarmente "normale", cordiale e modesto è nella vita di tutti i giorni. Non c'è da stupirsi quindi se gli arrampicatori lo adorano e se un'enorme community di fan lo accompagna online nelle sue avventure di arrampicata in giro per il mondo. Nei video blog settimanali Adam Ondra intrattiene i suoi follower con approfondimenti sulla sua routine quotidiana di allenamento, sui suoi viaggi e sulle sue abitudini alimentari.

 

Una persona che è fonte di ispirazione ed è costantemente alla ricerca di nuove ispirazioni, insomma il partner ideale per farlo incontrare con il ciclista Daniel Oss e con il mondo del ciclismo.

4___OssOndra_Radeln_IMG_7616_BORA.JPG

Macchine semoventi ad alta tecnologia o efficienza al posto del carbonio?

Tutti possono andare in bicicletta, così si dice, ma le macchine ad alta tecnologia con i pedali a scatto non sono semplici biciclette. Adam Ondra si è cimentato in una straordinaria escursione in uno sport a lui estraneo e ha fatto le sue prime esperienze su una bici da corsa. Per un arrampicatore abituato a confrontarsi costantemente con nuove sfide e a lasciar fluire la sua creatività in quasi tutti i suoi movimenti stare "soltanto" seduto per diverse ore rappresenta una sfida davvero speciale. Una grande differenza tra le gare di arrampicata e le gare ciclistiche è che gli scalatori non conoscono il loro "percorso" o la via di arrampicata prima della gara e quindi devono perfezionare le loro capacità di improvvisazione. La creatività nel ciclismo è più che altro lavoro di squadra e tattica di squadra che devono essere adattati alla rispettiva situazione di gara per arrivare in vantaggio alla meta. Adam avrebbe però dovuto cominciare come ciclista su bici da corsa e non direttamente come ciclista in gara su bici da corsa. Una piccola ma sottile differenza. Coraggiosamente Adam ha subito optato per i pedali a scatto che collegano saldamente la scarpa al pedale e quindi hanno un maggior apporto di potenza sul pedale. Pieno di buone intenzioni immaginava che una bicicletta così altamente tecnologica sarebbe comunque andata quasi da sola. Quasi. Per lo meno Daniel ha potuto dargli dei buoni consigli su quale marcia ingranare a quale velocità per salire fino al Piburger See ed essere ricompensati con il meraviglioso panorama.

 

5___MG_9399-1_by_Bernardo_Gimenez.JPG

Cosa mangiano gli atleti in gara?

Durante la loro gita in bicicletta i due atleti hanno soprattutto mostrato interesse per le abitudini alimentari l'uno dell'altro prima e durante le competizioni. Si è scoperto che in questo campo ci sono grandi differenze tra i due sport. Mentre gli scalatori fanno rifornimento prima della partenza e affrontano la competizione con cibo appena sufficiente, i ciclisti si nutrono costantemente anche durante la gara. Daniel spiega ad Adam quanto sia importante la varietà per i ciclisti e che durante una gara si mangiano decisamente molti dolci. Gran parte degli elementi nutritivi viene bevuta sotto forma di integratori di elettroliti. Un altro aneddoto interessante della vita quotidiana di un ciclista è anche il mutamento del gusto nel corso di una corsa a tappe di 3 settimane e il fatto che si ha sempre più voglia di cibi sostanziosi.

 

Questo tipo di movimento insolito è stato abbastanza faticoso per Adam, tuttavia se l'è cavata molto bene. Ma gli atleti di punta non sarebbero atleti di punta se una tale corsa non culminasse in un duello di velocità, perché l'ambizione e il divertimento in competizione sono semplicemente nel loro DNA. Alla fine, Adam ha dovuto rendersi conto che la sua idea di una bici da corsa semovente non rispondeva del tutto alla realtà e ha dovuto così ammettere la sconfitta a Daniel nello sprint in salita. Naturalmente questo esigeva una vendetta sulla parete d'arrampicata.

6___IMG_9342_BORA.jpg

Verticale in salita invece di serpentine

Daniel Oss, specialista di corse classiche e non di alta montagna, ha dovuto apportare un netto cambio di direzione sulla spettacolare Parete degli Angeli nella tirolese Ötztal e poi fare un respiro profondo, perché questa era una vera salita in verticale. Per questo si è stupito non poco di come sembrasse facile per Adam scalare e assicurare la parete. Qui era proprio nel suo elemento.

 

La prima sfida per Daniel è stata quella di indossare le scarpe da arrampicata giuste. Gli arrampicatori professionisti come Adam Ondra scelgono scarpe di 3-4 numeri inferiori al loro normale numero di scarpe. Le scarpe di Daniel non erano poi così piccole, perché i principianti non devono concentrarsi sui piccoli passi, ma sulla tecnica giusta e sulla scelta del percorso in parete. Già dai primi metri è apparso evidente che Daniel si stava dirigendo verso un percorso leggermente diverso da quello che Adam gli aveva indicato. Si sono rese necessarie alcune grida da parte di Adam per correggerlo e fornirgli ulteriori spiegazioni. Più volte Daniel non è riuscito a trattenere un "mamma mia" e ha dovuto rendersi conto che avere resistenza nelle gambe non significa automaticamente averla anche nelle braccia. Il percorso era piuttosto impegnativo per un neofita dell'arrampicata, ma con l'aiuto di Adam è stato possibile portare Daniel in cima. Ciò ha riempito Daniel di orgoglio e lo ha probabilmente anche un po' sollevato.

7___IMG_20200611_132331_by_Katerina_Kuratkova.jpg

Classici italiani e tradizione ceca in cucina

Ogni buona festa finisce in cucina, compresa questa festa sportiva cross-over. Le nuove esperienze di movimento non solo hanno fatto venire fame, ma sono anche un'ottima occasione per un tranquillo scambio di opinioni davanti a del buon cibo. Non risparmiando sui luoghi comuni dei rispettivi paesi i due sportivi hanno creato una nuova ricetta che combina la classica cucina italiana e la tradizione ceca e hanno preparato filetti di trota con funghi e salsa di asparagi all'aneto e un originale risotto agli asparagi italiano.

 

Quello che Adam Ondra non sapeva è che un vero chef italiano parla al suo risotto mentre lo prepara con amore. Cosa racconto al risotto? Conosce l'inglese o parla solo l'italiano? Proprio come nello sport Adam e Daniel si cimentano con i loro piatti in modo molto diverso. Adam spiega che ama la creatività in cucina, non segue mai le ricette, ma gli piace cucinare "free style", mentre invece il risotto di Daniel segue la buona vecchia tradizione. Ci sono regole ben precise per una riuscita perfetta, come l'aggiunta a poco a poco del brodo, e a volte anche del vino.

 

Il risultato è stato più che rispettabile: Adam ha confermato a Daniel che quello era il miglior risotto che avesse mai mangiato. Sicuramente entrambi porteranno a casa la ricetta appena creata e la incorporeranno nei loro piani alimentari. E dopo questa straordinaria e stimolante giornata non si perderanno certamente di vista. Perché sport e divertimento uniscono.

Nel video troverai maggiori informazioni sulla sfida sportiva e culinaria tra Daniel Oss e Adam Ondra:

Photo Credit:

1. Katerina Kuratkova
2. BORA - hansgrohe / Ralph Scherzer
3. Adam Ondra / Bernardo Gimenez
4. BORA
5. Adam Ondra / Bernardo Gimenez
6. BORA
7. Katerina Kuratkova

Share

Seguici su